Tutti gli articoli (372)

Ordina per

10969856453?profile=RESIZE_400xGli occhi tuoi son le stelle
di un antico firmamento.
Son lucciole in una notte
che veste d'argento.
Son l'argenteo chiarore,
di una luna al suo sorgere,
dopo un romantico tramonto.
Ed ammiro il tuo sguardo
dolce e sincero.
Profondo da guardare fino

Per molti, dimenticanza lieve o totale amnesia. Per altri, porto d’amnistia e sicuro condono.
Per molti, dimenticanza lieve o totale amnesia. Per altri, porto d’amnistia e sicuro condono.

            
L'era dell'incertezza,
un mondo dominato da folli,
avidi di potere, in preda a strana ebbrezza,
col fine che la democrazia non decolli,
con mire espansionistiche,
con aberrante sistema patriarcale, da inculcare,
si levano proteste, e

Scorgo tratti galleggianti

sulla materia infine

ove regna il colore

che dallo steso diserto

al cil(i)estrino passa.

Moto interno, contatti,

chiaroscuri e massa,

poi vivido singulto

che pulsa, vibra e cessa.

Nel turbato esotismo

odo forze inerziali,

poi un’anima

IL SILENZIO INDOSSA IL SUO PENSIERO PIÙ BELLO E, INCONTRANDO IL BUIO DEL VUOTO CONQUISTA L' ANIMA.

IL SILENZIO INDOSSA IL SUO PENSIERO PIÙ BELLO E, INCONTRANDO IL BUIO DEL VUOTO CONQUISTA L' ANIMA.

L' IMPETO DELL' OCEANO È UN GIORNO DI TEMPESTA, UNA VOCE RIDONDANTE A DISTANZE IRRAGGIUNGIBILI, DI ECHI PERDUTI ATTRAVERSATI DAL SOFFIO DEL VENTO. NUBI IMPROVVISAMENTE PRECIPITATE ACCAREZZANO LE ONDE, SFIORANO DIVERTITE LA VELOCITÀ DEL CAMBIAMENTO GA

                                                                                                                                                                                                                                                         

IL CARNEVALE PRIMAVERILE DIPINGE PRATI OCEANICI, MASCHERATI DA TINTE SGARGIANTI. PROFUMI INEBRIANO OCCHI MAI STANCHI, ASSUEFATTI DAL PORTARSI DENTRO RICORDATI ARCOBALENI SOLO AD ALTEZZE VERTIGINOSE, NELL' ABITUDINE INVIDIOSA DI UN CIELO AMMIREVOLE E,

 LE ABBIAMO SOLO NOI LE CHIAVI DI CERTE SERRATURE E, QUELLE PORTE INVISIBILI POTREBBERO OVUNQUE ESSERE, IN OGNI NOSTRO ATTIMO DELLO SPAZIO PRESENTE. ED É PROPRIO LI IN ALCUN TROVATO NASCONDIGLIO, DOVE SBADATI E PRESI DALLA VITA DIMENTICHIAMO SENZA SO

OVUNQUE NASCE UN PRIMO SGUARDO MENTRE IL GIORNO SI DIFFONDE. SUSSURRA UN BISBIGLIO IL RUMORE INCESSANTE, MELODICO DEL MARE. ACCAREZZA SORRIDENDO I PASSI ASSETATI DAL DESIDERIO E POSANDOSI LIEVE ALLAGA QUELLA SENZAZIONE INTERCORSA NELL' ALITO DI QUELL

SCHIUDETE GLI OCCHI A CIÒ CHE VI ASPETTA, REGALATEVI UNA MATTINA DI INEBRIANTE PROFUMO. PLANATE I VOSTRI SENSI LASCIANDO PRESENZA NELL' INTORNO, TRACCE D' INVISIBILE. QUANDO NE SARETE ASUEFATTI BAGNATEVI DI UNA CASCATA D'IMMAGINI.

DONATEVI IN UN FIORE, NELLA SUA BELLEZZA DISARMANTE. SIETE QUELLA PROFUMATA ESSENZA CHE IMPERMEA PROFUMO. DIVENITE RICORDO DI UNA DOLCEZZA, OVUNQUE GESTO INVISIBILE NELL' ABBRACCIO DI UN' ATTESA.

PORTATEVI DENTRO I COLORI DELL' AMORE, ALCUNI SONO TINTE INDESCRITTE MACCHIE CHE PERMEANO, LASCIANDO STRIATURE INVISIBILI. PRESENTI POCHE VOLTE, INCONTRATE IN QUEL MODO DI SENTIRE COSÌ INAFFERRABILE, SOSPESE A QUELL' ALTEZZA NON TEMONO BRIVIDI NE VER

NESSUNA SCORCIATOIA PORTERÀ NELLA VITA PIÙ VELOCEMENTE UNA GIORNATA DI SOLE, UN TEMPO NUOVO. ATTRAVERSATE LE GIORNATE CHE VI ASPETTANO, ANCHE NELLA PIOGGIA DELLE PICCOLE GOCCE SI NASCONDONO RIFLESSI PIENI DI SERENO.

RSS
Inviami una notifica quando vengono nuovi articoli –